Autospurgo Verona centro

Autospurgo Verona centro

Se la tua rete idrica domestica è annessa ad una porzione di rete fognaria problematica, ad una fossa biologica condominiale intasata, per quanto tu sia coscienzioso e responsabile e ti premuri di non andare ad intasare gli scarichi e di non buttare materiale non biodegradabile all’interno del water prima di tirare l’acqua, non è detto […]

Se la tua rete idrica domestica è annessa ad una porzione di rete fognaria problematica, ad una fossa biologica condominiale intasata, per quanto tu sia coscienzioso e responsabile e ti premuri di non andare ad intasare gli scarichi e di non buttare materiale non biodegradabile all’interno del water prima di tirare l’acqua, non è detto che le abitazioni intorno abbiano la stessa modalità di condotta, e conoscano queste regole del vivere civile. Potresti comunque avere la necessità di contattare una ditta di autospurgo Verona centro per richiedere un intervento nel quale i professionisti possono incaricarsi di andare a togliere le ostruzioni che possono essersi verificate. Se la fossa biologica non viene messa in condizione di operare adeguatamente non è difficile che si costruisca a causa dei depositi che andrebbero ad inibire il corretto scorrimento delle acque reflue che, da lì, devono passare all’interno delle condotte fognarie per arrivare fino al depuratore. La fossa biologica spesso viene ritrovata piena di materiale che sarebbe dovuto finire all’interno della raccolta differenziata, come ad esempio cotone idrofilo, assorbenti, sabbietta del gatto, tonnellate di cicche di sigaretta, plastica varia eccetera. Se getti correttamente queste cose ti risparmi sicuramente dei problemi ai tubi di casa tua, ma c’è da considerare che la fossa biologica raccoglie i liquami di tutto il condominio e tutto quello che viene buttato assieme ai liquidi di scarto finisce al suo interno.

Quando un materiale non è biodegradabile non si scioglie all’interno della fossa biologica, ed ecco perché essa va tenuta in costante opera di manutenzione, di modo che venga controllata, svuotata e ripulita.

Che cosa sono quei cattivi odori che fuoriescono dalle fognature?

Nel corso di tutto l’anno ma in particolare può essere peggio durante la stagione invernale, è possibile che dale tubature escano odori pestilenziali, più o meno forti. Sono gli odori causati dalle acque reflue ma che indicano il fatto che qualcosa non sta funzionando come dovrebbe sottoterra. Questo perché le fognature se non sistema perfetto, di canali e tubi che sapientemente progettati da appositi ingegneri riescono a raccogliere le acque di scarico delle abitazioni private, a convogliarle all’interno delle fosse biologiche e poi da lì condurle fino al depuratore dove andranno poi ripulite per futuri utilizzi. Quando si verificano delle ostruzioni e il meccanismo non funziona bisogna tenere in conto che queste acque reflue non vengono convogliate attraverso pompe o meccanismi che aiutano a spingerle lungo il loro percorso, ma riescono a scorrere a causa della pendenza della struttura. Perciò se si verificano delle ostruzioni, in qualunque punto di questo percorso, le acque sono costrette a rallentare e il sistema va in tilt. Trattandosi di liquidi che nel corso del tempo diventano sempre più corrosivi, acidi e inquinanti, stagnando in determinati punti dove si verificano le ostruzioni, andranno a corrodere le strutture circostanti fino a formare delle lesioni da cui cominceranno a uscire, prima a piccole gocce poi continuando a spaccare lo stesso punto ormai reso fragile, rischiando di far collassare quella zona. Quando si sentono dei cattivi odori bisogna chiamare subito l’autospurgo Verona centro per verificare la situazione e farlo agire in modo da ripristinare il corretto andamento della rete fognaria.

Puoi Contattarci al numero 0238093736


Tags/Parole chiavi


Lascia un commento